Vai al contenuto

Arti marziali per bambini

    Scopri le nostre idee regalo per Uomo, Donna, Bambina et Bambino, Ragazza et Ragazzo.

    È innegabile che dobbiamo fornire ai nostri bambini le massime opportunità di attività fisica. Si proclamano molte buone intenzioni nell’incoraggiare la partecipazione alle attività sportive. Ma purtroppo, molti bambini evitano ancora spesso l’attività fisica. Spesso vediamo il rifiuto dell’attuazione anche elementare del programma scolastico nelle classi di educazione fisica.

    Come motivarli a fare esercizio?

    Per rimediare a questo, alcuni genitori iscrivono i loro figli a club sportivi tematici. Per esempio, le arti marziali sono abbastanza popolari e prestigiose tra i bambini. E non solo tra i ragazzi, ma a volte anche tra le ragazze.

    Vale la pena di coinvolgere vostro figlio in questo campo di apprendimento? Quale arte marziale scegliere per lo sviluppo fisico di tuo figlio?

    Le arti marziali per bambini non sono solo divertimento. Si tratta di costruire la responsabilità, migliorare la forma fisica, la capacità di interagire e giocare in modo sicuro e corretto. Si tratta di costruire il carattere, lavorare su se stessi e combattere le proprie debolezze. Le arti marziali rafforzano la concentrazione e la disciplina e insegnano la resilienza.

    Costruisce anche l’autostima, la fiducia e la grinta, e migliora la capacità di raggiungere un determinato obiettivo. È la scienza della pazienza e del rispetto per gli altri.

    Ogni arte marziale insegna il lavoro di squadra, la competizione e il rispetto per le persone più anziane ed esperte. Per i bambini iperattivi, è un modo sicuro per scaricare le emozioni negative e l’energia in eccesso.

    Gli stili di arti marziali come il karate, il sambo e il judo appartengono al gruppo degli sport organizzati in associazioni sportive. Così l’appartenenza a un club sportivo significa la possibilità di partecipare al sistema di allenamento olimpico per gli atleti. Prima di iscrivere tuo figlio a un club, vale la pena conoscere la competenza dell’istruttore che gestisce la classe. È importante che la portata delle sue competenze includa sia gli stili di arti marziali che il trasferimento di conoscenze.

    È una buona idea avere una persona anziana che è già coinvolta in una classe di arti marziali e che sta mostrando alcuni risultati. Ascoltatelo, e chiedete ai genitori del ragazzo l’impatto che il suo allenamento ha avuto su tutto, dai suoi voti allo sviluppo di utili abilità sociali.

    Inoltre, un allenatore che lavora con i bambini più piccoli nella fascia di età 6-8 dovrebbe essere in grado di stabilire un buon rapporto con i giovani atleti e godere di autorità e rispetto. Questo è importante, perché i bambini si entusiasmano rapidamente per le cose nuove, ma perdono anche rapidamente interesse.

    Se avete dei dubbi sui metodi di allenamento e sulla sicurezza dei bambini, vale la pena discutere con l’istruttore.

    Judo, Aikido, Taekwondo o Karate – quale arte marziale dovresti scegliere?

    Se non sappiamo quali arti marziali sono più adatte a tuo figlio, puoi prendere una lezione di prova in ognuna di esse. Alla prima lezione insieme a vostro figlio saremo in grado di capire le sue preferenze. Non è fuori luogo consultare anche l’insegnante di educazione fisica della scuola. Dopo tutto, osserva lo sviluppo fisico del bambino nella dinamica e può dare preziosi suggerimenti.

    Di regola, l’allenamento delle arti marziali è fornito da club sportivi. Informazioni su di loro si possono trovare sui siti web di questi club. Sia i bambini più piccoli a partire dai 5 anni che quelli più grandi possono partecipare alla formazione.

    Judo

    Tradotto come ‘la via morbida’. Sono escluse le tecniche di sciopero. Sviluppa la logica e fa pensare. L’allenamento insegna a lavorare con l’equilibrio, evitando i pugni e cadendo correttamente. L’obiettivo è quello di neutralizzare il tuo avversario senza ferirlo. Il Judo è ottimo per le ragazze – non c’è brutalità o prese taglienti.

    Aikido

    Il principio chiave è dirigere l’energia dell’avversario contro di lui. Le tecniche di base sono lanci, prese, prese e prese dolorose. I movimenti del corpo del combattente di Aikido devono essere eleganti e difensivi. Qual è il beneficio dell’aikido? Sviluppa il pensiero astratto, le capacità analitiche, la sensibilità al proprio corpo.

    Taekwondo

    Un’arte marziale che ha avuto origine in Corea. Il 70% della sua tecnica si basa sull’esecuzione di pugni, calci, salti e blocchi. Ai bambini che sono attivi e resistenti si dovrebbe dare il tae kwon do. Faranno un buon stretching, svilupperanno la loro muscolatura e lavoreranno sulla loro coordinazione.

    Karate

    Il karate è una dura combinazione di pugni e calci, blocco-pugno-blocco-pugno, uno dopo l’altro.  Questo fa bene ai muscoli, sviluppando forza, resistenza e sviluppa un combattente resistente. È meglio che i bambini facciano karate senza contatto, per non danneggiare la loro salute e non farsi male. Il lato positivo è che migliora l’agilità, la reazione e la resistenza. Adatto ai bambini ostinati, testardi e diretti.

    Conclusione

    Tuttavia, a questa età non è tanto la disciplina sportiva delle arti marziali che è importante per i bambini, quanto la personalità dell’allenatore. Spetta all’allenatore determinare quanto successo avrà il vostro bambino nell’apprendere queste utili abilità di vita.

    I migliori regali per voi:

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

    error: Content is protected !!