I bambini che dormono poco sono candidati all’obesità da adulti

    Un nuovo studio ha suggerito che dormire bene, tutte le notti, proteggerebbe i bambini dall’essere adulti obesi.
    Un equipe di ricercatori ha studiato più di 1000 persone, dalla nascita fino ai 32 anni di età, e ha trovato che quelle che avevano dormito poche ore durante l’infanzia erano più propense delle altre a diventare adulti obesi.

    Anche dopo aver considerato altri fattori come il peso infantile, le ore trascorse davanti alla televisione e il livello di attività fisica in età adulta, questa relazione tra la mancanza di sonno e il rischio di obesità si manterrebbe per tutta la vita.
    Questo risultato rafforza l’idea secondo la quale le abitudini precoci del sonno si ripercuotono direttamente sul peso a lungo termine, ha affermato l’autore principale di questo studio, il dottor Robert John Hancox, il quale ha dichiarato che “benchè non possiamo provare che questa sia una relazione causa – effetto, lo studio è una prova evidente che le cose stiano in questi termini”.

    Molti studi effettuati in precedenza trovarono che gli adulti e i bambini che dormono poche ore corrono un alto rischio di essere in sovrappeso. Tuttavia Hancox ha evidenziato che questo è il primo studio che dimostra questa relazione a lungo termine.
    Lo studio ha preso in considerazione 1037 uomini e donne seguiti dalla nascita, tra il 1972 e il 1973, fino ai 32 anni di età. All’età di 5, 7, 9 e 11 anni, i loro genitori riferirono gli orari in cui abitualmente i loro figli andavano a dormire e si svegliavano.
    I ricercatori trovarono che nella misura in cui diminuiva la quantità di ore di sonno nei bambini, aumentava l’indice di massa corporale (IMC) in età adulta. L’IMC è una misura del peso un rapporto con la statura. Ovvero gli adulti che avevano dormito poche ore durante l’infanzia (meno di 11 ore per notte), avevano un IMC maggiore di quelli che avevano dormito un numero di ore superiore.

    Un inadeguato riposo durante l’infanzia avrebbe conseguenze a lungo termine”, ha spiegato Hancox. I risultati suggeriscono che il controllo del peso sarebbe un motivo in più per cui i bambini dovrebbero dormire bene la notte. Gli esperti raccomandano un sonno della durata di 11 ore per i bambini tra i 5 e i 12 anni; gli adolescenti dovrebbero dormire invece tra le 8.5 e 9.5 ore. Oggi i bambini stanno dormendo meno delle generazioni precedenti, ha segnalato Hancox e ha aggiunto che questa tendenza starebbe promuovendo un aumento dei casi di obesità.

    Nessuno sa con certezza perchè la mancanza di sonno è associata ad un maggior peso corporale. Secondo una teoria basata su studi del sonno eseguiti in laboratorio, la mancanza di ore di sonno sarebbe responsabile di un’alterazione del normale equilibrio degli ormoni che stimolano e riducono l’appetito. Inoltre i bambini sonnolenti sarebbero troppo stanchi per fare attività fisica durante il giorno.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *