Vai al contenuto

Nomi femminili persiani

    Scopri le nostre idee regalo per Uomo, Donna, Bambina et Bambino, Ragazza et Ragazzo.

    Nomi femminili persiani che iniziano con la A

    Azzurra – del colore dello zaffiro

    Azora – il termine azora evoca l’azzurro del cielo secondo il suo significato etimologico. Il primo nome Azora può quindi significare "cielo", "blu", "cielo azzurro" o "azzurro come il cielo".

    Nomi femminili persiani che iniziano con la B

    Bahia – questo nome ha vari significati a seconda della lingua e delle culture. Tuttavia, sembra che la radice di Bahia sia iberica (spagnolo-portoghese). Bahia deriva da ‘Ba’ia’, che significa ‘baia’ o ‘porto’. Altrimenti, "Bahia" (Brasile), "Bahia Blanca" (Argentina) e "Bahia de que Los Cochinos" (Cuba), sono tutti luoghi che potrebbero aver ispirato anche questo nome, sebbene l’origine rimanga iberica. Si suggerisce inoltre che questo nome sia preso dalla lingua persiana “Baha” o “Bahai”, che letteralmente significa “gloria”.

    Nomi femminili persiani che iniziano con la C

    Cira – fra 3 giorni, in data 31 gennaio , si festeggia l’ onomastico di Cira. è un grande simpaticona e, come si suol dire, una ‘bonacciona’. Affronta la vita e le sue avversità con il sorriso sulle labbra, non si tira indietro davanti a niente. Non conosce la paura, soprattutto se deve difendere l’onore della famiglia.

    Cyra – secondo il suo significato originale persiano, Cyra significa "sole". Questo nome si riferisce quindi a una persona abbagliante o illuminata.

    Chérazade – in lingua araba, il nome Cherazade significa donna della città alta.

    Cheryne – nella lingua araba e persiana, il nome Cheryne significa "affascinante" o "piacevole".

    Nomi femminili persiani che iniziano con la D

    Dariana – dariana è un nome femminile che costituisce una variante di Daria. Così come il nome da cui trae origina, Dariana deriva dal persiano, in particolare dall’espressione “Darayava hush “, ovvero “colui che possiede i beni”, pertanto il suo significato complessivo può essere “colei che mantiene il bene”, oppure in senso più ampio “regalo prezioso”. Dariana può festeggiare il suo onomastico lo stesso giorno in cui si ricorda Daria, ovvero il 25 ottobre, in onore di Santa Daria di Reggio Emilia, martirizzata a Roma nel 284, insieme al marito San Crisante. La Santa è patrona di Reggio Emilia e di Otranto. Alterna frequentemente momenti di buonumore ed energia ad altri caratterizzati da insicurezza, inquietudine e pessimismo. Vive con intensità le relazioni con gli amici e i partner privandosi spesso di tempi e spazi privati.

    Darina – darina è un nome dato che deriva dal cognome persiano Darius. Etimologicamente, questo termine significa protettore, ricco o proprietario di beni. Derivato dalla parola slava dar che significa dono o dare, Darina si traduce in dono divino o dono del cielo nei vari dialetti dell’Europa orientale (slovacco, ceco, polacco, ecc.). Nelle lingue celtiche, Darina significa fertile o talvolta ricco.

    Daria – dal persiano: repressore

    Dara – in ebraico, il nome Dara evoca compassione e saggezza a causa del carattere biblico che porta questo nome. Il termine si traduce quindi in perla di saggezza o saggezza e compassione. In Cambogia, Thailandia e Laos, Dara traduce da Khmer come star. Il termine Dara significa leader in Punjabi. In aramaico, Dara si traduce in perla o marmo. Il nome Dara significa ricco in persiano. In Indonesia, Dara si traduce in ragazza, fanciulla o vergine. Il termine Dara significa il bello in swahili. La parola Dara significa quercia in Irlanda.

    Nomi femminili persiani che iniziano con la E

    Esterina – esterina è la forma alterata di Ester, nome femminile che ha origine ebraica e significa ‘stella’. Ester è protagonista di uno dei libri dell’Antico Testamento, risalente al V secolo a. C. L’onomastico di Esterina segue quello di Ester, il quale viene tradizionalmente festeggiato il 1° luglio in ricordo della beata regina di Babilonia che salvò gli ebrei dallo sterminio ideato da Aman. Esterina è una persona molto altruista, che dedica il suo tempo libero alla famiglia e in generale agli affetti più cari. Dolce e pacata ha sempre un buon consiglio per tutti.

    Esther – dal persiano estere, ‘stella’ e dall’ebraico lehastir, ‘nascondersi’. La Bibbia dedica un intero libro a Ester. Sventando il complotto di un ministro, ottenne dal marito, il re di Persia Assuero (Serse in Grecia), di non massacrare il popolo ebraico. In febbraio-marzo, la festa ebraica di Purim celebra questa supplica di Ester. Facciamo i pasticcini, ci vestiamo… Gli Esther si festeggiano il 1° luglio. I suoi derivati: Hester, Ettie, Essa, Hetty.

    Ester – dal persiano: stella

    Elmas – etimologicamente, il termine "elmas" significa "diamante".

    Nomi femminili persiani che iniziano con la F

    Ferial – il nome "Ferial" può essere tradotto come "erba profumata". "Ferial" è quella che profuma la vita di chi le è vicino.

    Ferielle – il primo nome di origine persiana “Ferielle” significa “verità”, “giustizia” o “costanza”.

    Nomi femminili persiani che iniziano con la G

    Gihen – nome arabo di origine persiana, significa "vita sulla terra".

    Nomi femminili persiani che iniziano con la H

    Hadiya – variante di "Hadya" e versione femminile del nome "Hadi" che significa "leader", "guida", "calma" e "tranquillo" in arabo, Hadiya può anche significare "offerta" o "dono" nella stessa lingua . In swahili, questo nome significa "presente" o "dono".

    Nomi femminili persiani che iniziano con la I

    Irem – irem significa "giardino del paradiso" in turco.

    Ismahen – nella lingua persiana, il nome di questa bambina significa "alla ricerca dell’eccellenza".

    Iana – nome che deriva dal persiano “Iae” e significa “donna sola”. L’onomastico si celebra in occasione della festività di Ognissanti il 1 novembre

    Nomi femminili persiani che iniziano con la J

    Jasmine – dal persiano yâsamîn, “gelsomino”. Jasmine è il nome floreale più comune dopo Rose. Il fiore di gelsomino è sempre stato molto apprezzato dai profumieri.

    Nomi femminili persiani che iniziano con la K

    Kyria – di origine ebraica, il primo nome Kyria significa "città". Nella cultura greca, Kyria deriva dall’antico termine “kyrie” riferito al canto liturgico cattolico e ortodosso. Dalla sua etimologia persiana, questo nome significa "sole".

    Kiana – kiana è un antico nome persiano che si riferisce ai quattro elementi della vita: acqua, aria, terra e fuoco. Di origine hawaiana, il primo nome Kiana significa "acqua calma" o "dea della luna".

    Nomi femminili persiani che iniziano con la M

    Marguerite – dal persiano margiritis, "perla".

    Megane – megane deriva dal persiano margritis che significa "perla". È anche il diminutivo gallese dell’inglese Margaret, noto in Francia come la versione "Marguerite". Megane ha avuto un successo costante fino alla commercializzazione di un’auto con lo stesso nome.

    Margaret – derivato da Marguerite, Margaret deriva dal persiano ‘margiritis’, la perla.

    Meg – derivato da Margherita. Dal persiano margiritis, perla. Più di venti santi hanno portato questo nome. Si dice che Santa Margherita d’Antiochia abbia ucciso un drago strangolandolo con una cintura e abbia indicato la sua missione a Giovanna d’Arco dal cielo. Ma la Chiesa cattolica ha mantenuto come patrona una regina di Scozia dell’XI secolo, moglie di Malcom III, che riformò il clero e fondò un monastero vicino a Edimburgo. La sua festa: 16 novembre.

    Magali – dal persiano margiritis, "perla". Magalie sarebbe la forma ebraica del nome Marguerite. È anche il titolo di una canzone provenzale di Frédéric Mistral.

    Nomi femminili persiani che iniziano con la P

    Peggy – dal persiano margiritis, "perla". È uno dei diminutivi di Margaret. Dal 1980 questo nome è diventato raro ma non è del tutto scomparso. Santa Peggy era una principessa inglese che rinunciò al suo titolo per vivere da eremita con suo fratello. Quando morì, intraprese un pellegrinaggio a Roma, al termine del quale morì in preghiera. I Peggy si celebrano l’8 gennaio. I suoi derivati: Margaret, Maggy, Meg, Meggy, Magali, Rita.

    Nomi femminili persiani che iniziano con la R

    Rossana – rilucente, splendente

    Roxanne – derivato da Roxane, dal persiano ‘raokshna’, che significa splendente come l’alba. Roxane era la moglie di Alessandro Magno, così gelosa da pugnalare uno dei suoi rivali. Troviamo questo nome in Bajazet di Racine e soprattutto in Cyrano de Bergerac di Edmond Rostand. Nella cultura popolare è stato il cantante Sting ad attualizzare questo nome grazie al suo inimitabile “Rooooooxane”. Il suo compleanno: il 4 ottobre con Aurore.

    Rita – dal persiano margiritis, "perla". In origine, Rita è un diminutivo di Margarita, la forma italiana di Marguerite. Santa Rita, vedova italiana che portava le stimmate di Cristo, è la patrona delle cause disperate. È stata la star di Hollywood Rita Hayworth a far rivivere la moda per questo nome. Le Rita si celebrano il 22 maggio. I suoi derivati: Margherita, Margherita, Margherita.

    Nomi femminili persiani che iniziano con la S

    Schéhérazade – dal persiano chahrazad, "regina" è la narratrice dei racconti delle mille e una notte. Quando il marito la condannò a morte, iniziò a raccontargli ogni sera una storia infinita, per posticipare la data della sua esecuzione.

    Shérazade – dal persiano chahrazad, "regina" è la narratrice dei racconti delle mille e una notte. Quando il marito la condannò a morte, iniziò a raccontargli ogni sera una storia infinita, per posticipare la data della sua esecuzione. Il suo derivato: Scheherazade.

    Nomi femminili persiani che iniziano con la Y

    Yasmina – deriva dal persiano e significa ‘gelsomino’.

    Yasmine – dal persiano yâsamîn, “gelsomino”. Questa è la versione araba di Jasmine. Jasmine è il nome floreale più comune dopo Rose. Il fiore di gelsomino è sempre stato molto apprezzato dai profumieri. Questo nome ha molto successo e non viene attribuito solo a famiglie di origine nordafricana. Gli Yasmine si celebrano il 5 ottobre. I suoi derivati: Gelsomino, Yasmina, Gelsomino.

    Yasmeen – deriva dal persiano e significa ‘gelsomino’.

    Nomi femminili persiani che iniziano con la Z

    Zita – dal persiano: ragazza non sposata

    I migliori regali per voi:

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

    error: Content is protected !!