Vai al contenuto

Tutto sul primo trimestre di gravidanza

    Scopri le nostre idee regalo per Uomo, Donna, Bambina et Bambino, Ragazza et Ragazzo.

    l primo trimestre dura fino alla 13a settimana.
    Durante questo periodo, l’embrione si sviluppa rapidamente ed è durante questo periodo che il rischio di aborto è particolarmente alto. L’aumento di peso medio nel primo trimestre di gravidanza dovrebbe essere di circa 0,2 kg a settimana.

    Tuttavia, molte madri in attesa sono disturbate dalla tossicosi precoce, quindi il guadagno totale in 3 mesi a volte non supera i 2 kg.

    Per lo stesso motivo, il peso corporeo di una donna a volte rimane lo stesso o addirittura diminuisce leggermente.
    Per quanto riguarda la pancia, in alcune mamme in attesa appare già a 15-17 settimane, mentre in altre la figura difficilmente cambia fino ai termini successivi. Nel primo trimestre di solito non c’è nessun cambiamento. Un aumento delle dimensioni dell’utero si verifica durante tutto il periodo della gravidanza.

    Nel primo trimestre di gravidanza (fino alla 12a settimana compresa) l’intero utero si trova nella piccola pelvi, anche se già in questa fase le sue dimensioni sono proporzionali alla testa del neonato. Dalla 12esima settimana in poi l’utero viene palpato in fondo all’addome, un paio di centimetri sopra l’osso pubico. Man mano che l’età gestazionale aumenta, aumenta.

    Segni e sintomi della gravidanza

    Qualsiasi segno di gravidanza può essere diviso nei seguenti gruppi:

    • Presuntiva, che include cambiamenti nello stato fisico ed emotivo della donna (aumento dell’irritabilità, cambiamento del gusto, nausea, sonnolenza, ridotta capacità di lavoro);
    • Probabile, che includono un ritardo delle mestruazioni, così come ingorgo e aumento della sensibilità delle ghiandole mammarie. Inoltre, la gravidanza può essere indicata dal fatto che la minzione è leggermente più frequente (soprattutto di notte). Tuttavia, bisogna sapere che gli stessi sintomi possono essere causati anche dallo stress o dall’ipotermia.

    Alcuni dei segni (per esempio i cambiamenti nelle dimensioni e nella forma dell’utero) possono essere rilevati solo da un medico durante un appuntamento faccia a faccia. Segni affidabili che includono, per esempio, i movimenti del nascituro, la palpazione dei talloni o delle mani del bambino attraverso la parete addominale. Ma, naturalmente, questo è possibile solo in una fase successiva della gravidanza.

    Test ed esami medici

    Nel primo trimestre, la madre in attesa dovrebbe fare test ed esami:

    • Gruppo sanguigno e fattore Rh;
    • Flora smear, striscio cervicale;
    • STI PCR;
    • Esami del sangue (clinici e biochimici) e campioni di urina;
    • Esami del sangue (clinici e biochimici);
    • Analisi delle urine (totale);
    • Anticorpi contro la sifilide, HIV, HBs Ag, HCV totale;
    • Complesso TORCH, TTG, T4 libero;
    • Coagulogramma (ACTV, A3, TV, PT (INR), D-dimeri, fibrinogeno);
    • Ecografia + screening del primo trimestre;
    • ECG;
    • Consultazioni con un medico generico, oculista, dentista, otorinolaringoiatra.

    ULTRASOUND

    L’ecografia è in grado di mostrare la presenza del feto dopo la prima settimana di gestazione, cioè già dalla seconda o terza settimana di concepimento.

    Durante un’ecografia, il medico può non solo confermare la gravidanza, ma anche escludere l’attaccamento del feto fuori dall’utero, determinare il numero di embrioni, calcolare il CRL (dimensione cocciptoparietale) di ognuno di loro e localizzare il corion (membrana dell’embrione).

    A partire dalla quarta settimana si può sentire il battito cardiaco del bambino.

    Screening

    Con l’uso dello screening all-in-one (ecografia PRISCA + test biochimico), possiamo rilevare la sindrome di Down nel primo trimestre di gravidanza nell’85-90% dei casi, con solo il 5% di risultati falsi positivi.
    Lo screening del primo trimestre viene eseguito in due fasi:

    • screening ad ultrasuoni;
    • screening biochimico. Questo si riferisce al prelievo di sangue da una vena.

    Nel rapporto, il punteggio di rischio quantitativo per la trisomia 21 (sindrome di Down) e la trisomia 13/18 (sindrome di Patau e/o di Edwards) così come il rischio di età sono indicati.

    Che aspetto ha il bambino

    Dopo la fecondazione, l’uovo viaggia attraverso le tube di Falloppio verso l’utero. L’embrione si impianta il sesto o l’ottavo giorno dopo la fecondazione. Come succede?

    L’embrione si deposita sulla superficie dell’endometrio ed è attaccato alla parete uterina dai villi coriali. Le cellule dell’embrione si dividono attivamente.

    Questo periodo gioca un ruolo enorme nello sviluppo del nascituro. I rudimenti dello scheletro, così come il sistema nervoso e muscolare, sono già formati. Il bambino non ancora nato, che assomiglia ancora poco a un essere umano, ha una testa, degli arti, un cuore e, stranamente, una coda. Ha anche una fessura branchiale.

    Mentre nella quinta settimana di gravidanza l’embrione ha una lunghezza media di 6 mm, alla settima settimana è più che raddoppiato in lunghezza!

    Riuscite a immaginare quanto velocemente sta crescendo il bambino? Ora ha una bocca e un naso piccoli. I padiglioni auricolari delle orecchie si stanno formando. Continua a sviluppare attivamente tutti i sistemi che hanno cominciato a formarsi prima.

    Anche in un periodo così breve, il nascituro ha una sensibilità cutanea nella zona della bocca, che è una sorta di preparazione per lo sviluppo del riflesso di suzione.

    Dalla nona alla decima settimana, il feto cresce di circa 20 mm. Le fessure branchiali scompaiono. Il battito cardiaco del bambino può essere sentito durante l’esame ecografico.

    Tutta la superficie del corpo è ora sensibile e il bambino impara nuove sensazioni tattili toccando tutto ciò che lo circonda: il cordone ombelicale, il suo stesso corpo, le pareti circostanti della vescica fetale.

    Il bambino si muove attivamente. Anche se la madre non lo sente ancora, il bambino è troppo piccolo. Le unghie appaiono sulle dita delle mani e dei piedi.

    A undici-quattordici settimane, il bambino è alto circa 13 cm (più precisamente, la misura coccige-parietale) e pesa circa 100 grammi.

    Il bambino assaggia il liquido amniotico. E si capisce dall’espressione del suo viso se gli piace quello che la madre ha mangiato di recente. Per esempio, se si tratta di qualcosa di amaro, il bambino storcerà il naso e cercherà di ingoiare un liquido amniotico meno sgradevole.

    Gli arti sono completamente formati. I movimenti del bambino diventano più coordinati.
    L’urina è prodotta dai reni. I genitali possono già essere distinti.

    Determinare il sesso del bambino

    Alla fine del primo trimestre si può già cercare di scoprire il sesso del nascituro. Ma bisogna tener presente che la precisione della prognosi che può dare il medico dell’ecografia non è così grande. Ciò è dovuto alle peculiarità della formazione degli organi femminili e maschili in questa fase dello sviluppo.
    Ma già a 14-15 settimane la percentuale di probabile errore nella determinazione del sesso diminuisce notevolmente, e un buon specialista che effettua ricerche sul dispositivo di livello esperto, molto probabilmente, “indovina”, chi nascerà.

    Cosa succede nel primo trimestre di gravidanza

    Nel primo trimestre, la donna nota i seguenti cambiamenti:

    • Un aumento della temperatura corporea e della temperatura basale;
    • malessere;
    • Aumento della sensibilità nei seni;
    • pesantezza nella zona pelvica;
    • nausea, vomito;
    • sbalzi d’umore.

    Dolore addominale

    A volte il dolore al basso ventre all’inizio della gravidanza non è affatto un motivo di preoccupazione. Nelle fasi molto precoci può essere un segno del successo dell’attaccamento dell’embrione alla parete uterina.
    Il dolore risultante dall’impianto può non essere permanente. Tuttavia, se aumenta o persiste per diversi giorni, questo è un motivo serio per consultare un medico.

    Dolore lombare

    Molte donne che aspettano un bambino provano dolori alla schiena.

    Il mal di schiena all’inizio della gravidanza può essere sia un fenomeno fisiologico naturale che un segno di patologia. Normalmente, una donna può provare un leggero disagio nella parte bassa della schiena, che è causato dall’ammorbidimento dei legamenti e dal rilassamento dei muscoli. Inoltre, il disagio può essere dovuto a uno spostamento del centro di gravità.

    Le cause più comuni del dolore lombare anormale nel primo trimestre includono la minaccia di interruzione della gravidanza e le malattie infettive del sistema urinario.

    Si assicuri di consultare il suo medico se nota una minzione anormale e un aumento della temperatura corporea. Il dolore alla schiena e al basso ventre, specialmente se accompagnato da sanguinamento uterino, è un segno di un aborto incipiente.

    Lo scarico

    Le vostre scariche non dovrebbero normalmente avere un odore e un colore specifici.
    Se notate che lo scarico è diventato verdastro o giallo, ha un odore sgradevole o ha cambiato la sua consistenza, dovreste consultare il vostro medico. Questi segni possono indicare un processo infettivo, e un trattamento precoce può aiutare a prevenire complicazioni pericolose.

    Le perdite di sangue all’inizio della gravidanza si verificano nel 75% dei casi e il più delle volte indicano processi naturali nel corpo della donna. Tuttavia, lo sviluppo di sangue nel tratto genitale può anche indicare un rischio di aborto, quindi se hai questo sintomo, dovresti chiamare uno specialista.

    Nausea

    Gli scienziati non sono ancora in grado di dire esattamente perché le donne incinte sviluppano la nausea. La maggior parte degli esperti è incline a credere che questa condizione sia causata da un brusco cambiamento del background ormonale. I fattori predisponenti negativi includono una cattiva alimentazione, anomalie endocrine e neurologiche, nonché malattie degli organi pelvici.

    La nausea può essere esacerbata dallo stress. Secondo le osservazioni degli specialisti, questo sintomo è meno spesso rilevato nelle donne per le quali la gravidanza era attesa e desiderata. Inoltre, può provocare tossiemia fisico superlavoro, mancanza di sonno e raffreddori. Se gli attacchi di vomito non si verificano più di tre volte al giorno e non si perde peso, allora non ci si deve preoccupare.

    Tuttavia, se mostrate segni di disidratazione, perdita di peso o qualsiasi altro sintomo, dovreste contattare il vostro ostetrico-ginecologo.

    Cosa puoi e non puoi fare nel primo trimestre di gravidanza

    Naturalmente, bisogna abbandonare tutte le abitudini malsane ed evitare del tutto l’alcol.
    Aderire ai principi di uno schema alimentare, mangiando spesso, ma un po’ alla volta. Anche se la tossicità non ti permette di godere dei tuoi cibi preferiti, non dovresti rinunciare a mangiare del tutto.

    Assicurati di controllare la regolarità delle feci. La stitichezza, che non è rara nelle donne incinte, può provocare un’intossicazione. Cerchi di dormire abbastanza, di riposare molto e di ridurre l’ansia.

    Non dovete abbandonare completamente l’attività fisica, ma un programma di allenamento deve essere discusso con il vostro allenatore. Non pensare che l’assenza di segni esterni di gravidanza possa funzionare nel vecchio regime e andare per i record.

    Ma ora potete e dovete andare a fare una passeggiata. Camminare vi aiuterà a rimanere in forma e a rafforzare il vostro sistema immunitario.

    Prendi l’acido folico, che aiuta a prevenire le malformazioni nel nascituro.
    Non prenda mai medicine senza aver prima consultato il suo medico. Molti di questi possono avere un effetto negativo sul feto.

    Buona alimentazione e dieta

    Il corpo dovrebbe ottenere quantità sufficienti di grassi, proteine, carboidrati, vitamine e micronutrienti. Una dieta equilibrata è un passo importante verso un bambino sano. Cercate di mangiare una dieta varia, includendo carne e pesce, latte e cereali, frutta e verdura, erbe e noci. Aumenta il tuo apporto calorico giornaliero di non più di 100 calorie.

    I carboidrati dovrebbero costituire il 55%, i grassi il 30% e le proteine il 15%.
    La colazione e il pranzo dovrebbero essere i più nutrienti. Rappresentano rispettivamente il 25-30 e il 40% delle calorie totali giornaliere. Il pranzo è meglio nella prima metà della giornata (prima delle 13-30). Non mangiare dopo le 7 di sera.

    Cercate di mangiare più frutta e verdura in estate e verdura e noci in inverno.
    Assicuratevi di includere cibi ricchi di fibre nella vostra dieta. Questo vi aiuterà a normalizzare la vostra motilità intestinale e quindi a prevenire la stitichezza.

    Sport

    Non tutti i tipi di attività fisica sono permessi durante la gravidanza. A qualsiasi termine, sarà vantaggioso:

    • nuoto (escluso il salto);
      – yoga. L’istruttore dovrebbe trovarti una serie di esercizi adatti, dato che non ti è permesso di fare alcune asana in questo momento;
    • Pilates, che aiuta a rafforzare i muscoli pelvici e a migliorare la circolazione;
    • Esercizi di fitball, che aiutano a ridurre il mal di schiena e a normalizzare la pressione sanguigna;
    • ginnastica speciale, che si può fare in gruppi di gravidanza.

    Nel primo trimestre di gravidanza, quando tutti i sistemi e gli organi del nascituro si stanno costruendo, il fitness dovrebbe essere affrontato con molta attenzione. È possibile aumentare l’intensità di tutti i tipi di esercizi più tardi, quando i sintomi della tossicosi sono scomparsi.

    Durante i primi mesi di gravidanza è raccomandato:

    • frequentare regolarmente le lezioni, preferibilmente tre volte alla settimana;
    • mantenere un intervallo di qualche ora tra il tuo ultimo pasto e il tuo allenamento;
    • fare esercizi di respirazione per aumentare l’assunzione di ossigeno nel corpo;
    • evitare qualsiasi esercizio cardio, poiché il tuo sistema cardiovascolare sta già lavorando duramente durante questo periodo;
    • evitare il surriscaldamento, poiché il futuro bambino non ha ancora un sistema di termoregolazione.

    Vitamine

    Vitamine e micronutrienti sono ora necessari non solo per la donna stessa, ma anche per il suo bambino non ancora nato.

    Quali sono i più importanti in questo momento?

    L’acido folico è necessario per la formazione del sistema nervoso e cardiovascolare del feto.
    Lo iodio è necessario per mantenere l’attività della ghiandola tiroidea della madre, così come il normale sviluppo mentale e fisico del bambino.

    Assicuratevi di avere bisogno di vitamine del gruppo B, la cui carenza è associata a vari difetti nello sviluppo del feto. A proposito, la vitamina B6 vi aiuterà a combattere la tossicosi riducendo la nausea.

    Lo zinco aiuta il tuo bambino a svilupparsi normalmente e ad aumentare di peso. Anche la mamma ne ha bisogno, perché ha un effetto immunomodulatore e promuove la rigenerazione della pelle. Il calcio è necessario per la formazione dello scheletro del bambino. Il bisogno di questo aumenta considerevolmente verso la seconda metà della gravidanza.

    L’assunzione di vitamina A deve essere attentamente controllata, poiché un eccesso o un deficit di retinolo può compromettere lo sviluppo del nascituro. La dose giornaliera dovrebbe essere di 3.333 UI.

    La luteina ha un effetto positivo sullo sviluppo del cervello del bambino.
    La rutina rafforza le pareti dei capillari, rendendoli solidi, previene il ristagno di sangue nelle vene e aiuta a ridurre il gonfiore delle gambe.

    Sesso

    I rapporti sessuali non devono essere scoraggiati se la gravidanza procede bene. Tuttavia, durante il primo trimestre, una donna ha spesso una libido più bassa associata ad una maggiore stanchezza, sbalzi d’umore e attacchi di nausea (cioè un malessere generale inizialmente innescato dai cambiamenti ormonali).

    Controindicazioni

    • Fumare, bere alcolici;
    • Attività fisica seria, sport intensivi;
    • Sovraffaticamento, stress;
    • Farmaci (questi possono essere presi solo se prescritti da un medico);
    • Raggi X.

     

    I migliori regali per voi:

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

    error: Content is protected !!